Le “Due sorelle”

Gli scogli delle “Due sorelle”: il cuore spezzato della riviera del Conero

Si narra che questa sia la casa di una sirena che per un amore maledetto accettò di sedurre i marinai per condurli ad un sonno profondo e direzionarli, poi, nella bocca di un demone marino di cui ella era perdutamente innamorata.

La storia narra che il destino volle punire quel mostro, trasformandolo in pietra al pari del suo cuore, e spezzandolo in due al pari del dolore che la sua sirena avrebbe provato non rivedendolo mai più.

 

scogli due sorelle portonovo ancona parco del conero monte conero

 

Quei due lembi d’amore oggi sono le “Due sorelle”: simbolo iconico della Riviera del Conero e la prima tra le bianche spiagge sul fianco sud del monte.

Raggiungibile solo via mare, le due sorelle restano luogo silenzioso e incontaminato.

Qualcuno racconta che in certe notti d'estate un canto meraviglioso si sollevi tra i lembi della pietra spaccata in due, rivolto al mare blu.

  • Come arrivare: Accessibile solo via mare, la spiaggia è collocata tra quella dei Sassi Neri e Cava Davanzali
  • Il giusto momento: L'alba si fa poetica in questo luogo, la notte lascia posto alla pace dei mattinieri che si fa spazio in una spiaggia bianca e pulita, una delle più belle d’Italia
  • Da non perdere: Noleggiate una canoa o un pedalò per andare alla scoperta delle indescrivibili calette nascoste dove il blu del mare si fa luce

Lascia un commento

@font-face { font-family: "Hunter"; src: url(//cdn.shopify.com/s/files/1/0507/5360/1697/t/1/assets/hunter-webfont.woff?v=4240231464057936007) format("woff"); }