Spiaggia del Trave

Il Trave: la spiaggia incontaminata del Conero

Tra Ancona e Portonovo scorre la lingua celeste del Conero che prende il nome da uno scoglio naturale: il Trave. Dicasi un tempo ponte di roccia, creato da Dio per sancire la fratellanza tra le due sponde opposte dell’Adriatico, e poi crollato.

 

spiaggia del trave polaroid monte conero parco del conero

 

Quel che ne resta è oggi un rarissimo esempio di molo naturale, che ripara la spiaggia dalle mareggiate e dall’erosione marina.

Luogo ideale per i viandanti che vogliono imbattersi in scenari puri, sopravvissuti all’era del caos.

  • Come arrivare: Percorrete il sentiero che ha inizio a ridosso della rotonda di Portonovo. Troverete l’inizio del vostro percorso, un sentiero che sfocia al centro della spiaggia di Mezzavalle e che affianca anche quella del Trave
  • Il giusto momento: Per quanto magico sconsigliamo il tramonto, poco prima del calare del sole l'ombra del Monte Conero scende sulla spiaggia del Trave coprendola in larga parte
  • Da non perdere: Sfruttate la particolare caratteristica delle pareti argillose del monte Conero che vi concederà un ulteriore momento di relax completamente dedicato alla cura della vostra pelle. Molti bagnanti infatti amano ricoprire il proprio corpo di argilla prima di immergersi nelle acque cristalline dell’Adriatico

Lascia un commento

@font-face { font-family: "Hunter"; src: url(//cdn.shopify.com/s/files/1/0507/5360/1697/t/1/assets/hunter-webfont.woff?v=4240231464057936007) format("woff"); }