Parco Naturale Regionale del Conero

L'area protetta del parco del Conero: L’Eden delle Marche

Se vi domandaste sull’esistenza del paradiso qui trovereste le vostre risposte.

A picco sul mare si estende impetuoso il grande polmone verde della Riviera del Conero, con viste mozzafiato su scorci panoramici diffusi per tutta l’estensione del monte.

L’area naturale protetta è connessa sia al cielo che al mare, percorre i 512 m di altezza del monte sino a sfiorare le acque cristalline dell’Adriatico divenendo il gioiello della costa marchigiana.

Con la sua imponenza risulta l’unico promontorio costiero della costa adriatica prima che il litorale piatto raggiunga senza soluzione di continuità quello del Gargano.

 

parco del conero monte conero marche

 

Sentieri imbattuti e percorsi organizzati accompagnano i viandanti, alla scoperta di uno dei territori più camaleontici del tessuto italiano.

Boschi in dialogo con spiagge, laghi in connubio col mare. I ginepri rossi abbracciano i cipressi, e i pini si legano alle foglie lanceolate dei lecci. Più di 1000 è la stima delle innumerevoli specie di piante che vivono tra i raggi e le fresche ombre di questo luogo magico e potente.

  • Come Arrivare: A metà strada tra Ancona e la Riviera del Conero potrete fare accesso al Parco Naturale. L’opzione più frequente è quella di raggiungerlo in macchina, o in moto se amate piegare sulle dolci curve del parco. Se siete dei veri sportivi, anche in mountain bike
  • Il giusto momento: SEMPRE, non esiste un orario o una stagione preferiti in un posto perfetto
  • Da non perdere: La Traversata del Conero, da attraversare immersi nella magia delle stagioni che con la natura fanno l’amore a colori

Lascia un commento

@font-face { font-family: "Hunter"; src: url(//cdn.shopify.com/s/files/1/0507/5360/1697/t/1/assets/hunter-webfont.woff?v=4240231464057936007) format("woff"); }